venerdì 12 febbraio 2016

IL DATORE DI LAVORO!


Il Decreto Legislativo 81/08 definisce una serie di obblighi per il Datore di Lavoro. Secondo la definizione data dall’art. 2 “è il soggetto che ha la responsabilità dell’organizzazione o dell’unità produttiva in quanto esercita i poteri decisionali e di spesa. Nelle pubbliche amministrazioni per datore di lavoro si intende il dirigente al quale spettano i poteri di gestione, individuato dall’organo di vertice delle singole amministrazioni tenendo conto dell’ubicazione e dell’ambito funzionale degli uffici nei quali viene svolta l’attività, ed è dotato di autonomi poteri decisionali e di spesa. In caso di omessa individuazione, o di individuazione non conforme ai criteri sopra indicati, il datore di lavoro coincide con l’organo di vertice medesimo”. Gli obblighi del Datore di Lavoro sono riportati nell’art 18 D.lgs. 81/08 ad esclusione della nomina di RSPP e redazione del DVR riportati nel art.17 D.lgs. 81/08 e sono:
-       Disporre la lotta antincendio e la gestione delle emergenze (art. 43 D.lgs. 81/08)

-       Indicare preventivamente i lavoratori incaricati dell’esecuzione delle misure di prevenzione incendi e lotta antincendio e gestione delle emergenze adeguandole al tipo di attività, dimensioni dell’azienda e numero di persone.

-       Tutelare i lavoratori nelle condizioni di lavoro normali e di emergenza

-       Fornendo ai lavoratori necessari e idonei DPI (dispositivi di protezione individuale) dopo aver eletto e consultato l’RSPP (responsabile di prevenzione e protezione) e il medico competente

-       Richiedere l’osservanza sul uso idoneo dei DPI e DPC

-       Adempiere agli obblighi di informazione, formazione e addestramento dei lavoratori, dirigenti e preposti (artt. 36-37 D.lgs. 81/08)

-       Affidare i compiti ai lavoratori con capacità idonee al loro grado si salute e sicurezza da cui ne scaturisce l’affidamento della sorveglianza agli addetti che hanno ricevuto precisa formazione sulla sorveglianza cosi che potranno verificare che ad esempio: solo il persone idoneo accederà ad aree a forte rischio, controllare che in caso di pericolo tutti lavoratori vengono portati in sicurezza…

-       Nominare il medico competente (se necessario)

-       Il medico competente svolgerà il compito di sorveglianza sanitaria

-       Controllerà le scadenze sanitarie dei lavoratori

-       Favorire la partecipazione dei lavoratori e l’azione di proposta e di controllo dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza

-       Consentendo così ai lavoratori di verificare tramite l’RLS l’applicazione delle misure di sicurezza e protezione

-       Il Datore di Lavoro dovrà elaborare il Documento di Valutazione dei Rischi (DVR) (art. 28 D.lgs. 81/08) e consegnarlo al RLS così che egli potrà consultarlo esclusivamente in azienda

-       Nelle unità produttive con personale maggiore di 15 persone, l’RLS dovrà convocare una riunione periodica

-       Organizzare la prevenzione nei lavori di appalto e favorire le azioni di controllo dei lavoratori

-       Il Datore di Lavoro dovrà elaborare il Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenza (DUVRI) (art. 26 D.lgs. 81/08) e consegnarlo tempestivamente al RLS

-       Dotare di cartellino di riconoscimento i lavoratori che operano in appalto e subappalto

-       Adeguare costantemente le soluzioni tecniche e organizzative in relazione ai cambiamenti di servizio e produzione

-       Aggiornare le misure di prevenzione in relazione ai cambiamenti organizzativi e produttivi che hanno impatto sulla sicurezza dei lavoratori

-       Tutelare la popolazione e l’ambiente

-       Dovrà controllare periodicamente che la propria organizzazione non sia un rischio per la popolazione e l’ambiente

-       Collaborare alla gestione di sistemi informativi per la prevenzione

-       Comunicare inoltre i nuovi nominativi del RLS, nel caso si elegga un nuovo rappresentante.

-       Il datore dovrà anche comunicare al RSPP e al medico competente: i rischi, le misure di prevenzione che si intende adottare, descrizione degli impianti e processi produttivi e le malattie professionali.

Riassumendo quindi, il Datore di Lavoro dovrà:

-  Redigere il Documento di Valutazione dei Rischi (DVR) (non delegabile);

-  Nominare il Responsabile del servizio di prevenzione e protezione (RSPP) (non delegabile);

-  Nominare il medico competente;


-  Formare dirigenti e preposti;

-  Informare, formare e addestrare i lavoratori;

-  Fornire ai lavoratori i necessari e idonei Dispositivi di Protezione Individuale (DPI);

-  Richiedere l’osservanza dei mezzi di protezione ai lavoratori e preposti;

-  Nei lavori di appalto verificare l’idoneità e coordinare le ditte appaltatrice e lavoratori autonomi redigendo il Documento Unico Valutazioni Rischi di Interferenza (DUVRI);

-  Consultare l’RLS;

-  Effettuare un azione diretta di controllo sui soggetti delegati, sui lavoratori, medico competente, fornitori, progettista…

"Una vita è felice non quando mancano, ma quando si conoscono le difficoltà."
                                                                                         Helen Keller