lunedì 7 dicembre 2015

LE SCALE PORTATILI

In questa sezione parliamo delle scale portatili, dunque occasionali, utile per lavori di breve durata.

La sicurezza nei luoghi di lavori viene raccolta nel Decreto legislativo 81/08. Introduciamo dicendo che i lavori in quota (attività lavorativa che espone il lavoratore al rischio di caduta da una altezza superiore a 2 m rispetto ad un piano stabile) rappresentano un grande rischio per i lavorati poiché la caduta dal alto è molto elevata e gli infortuni, se non anche incidenti mortali, sono frequenti. Dunque, il datore di lavoro, dovrà sempre formare il proprio personale sull’ uso e pericolo di una scala o comunque dei lavori in quota in genere.

Di seguito risponderemo a queste domande:  cos’è una scala? Quali sono gli elementi che la compongono? Quali sono i vari tipi di scale portatili? Come usarla in sicurezza? Come intervenire per mantenere una scala in sicurezza? E inoltre troverete alcuni link utili.

Le scale trovano impiego in vari settori e vengono usate per passare da una quota ad un'altra. Ci sono due elementi che troviamo sempre:

-         Pioli o gradini: supporto per la salita e discesa di una scala. La differenza tra piolo e gradino è la loro base di appoggio per il piede. Il piolo ha una base minore di 80 mm mentre il gradino ha una base uguale o maggiore di 80mm.

-         Montanti: elementi che uniscono i pioli o gradini.

Inoltre possiamo trovare altri elementi importanti che favoriscono la stabilità e la sicurezza della scala.

-         Dispositivo antisdrucciolo: posto alla base dei montanti che evitano lo scivolamento della scala

-         Dispositivo di aggancio: sono dei ganci posti alla sommità dei montanti e aiutano la scala a restare attaccata contro un appoggio ed evitare il ribaltamento.

-         Dispositivi contro l’apertura: solitamente sono catene o una singola/doppia stecca in legno o metallo ed evitano l’eccesiva apertura della scala e li troviamo in una scala doppia

Distinguiamo maggiormente tre tipi di scale: semplici, doppie e ponteggi mobili, raccolte nella UNI EN 131-1

-         Scale semplici: sono dei tipi di scale formate da una sola coppia di montanti. Possono avere varie lunghezze, anche se non possono superare i 15 metri (in alcuni casi però i 15 metri possono essere superati) e, in caso sono più alte di 8 metri, necessitano di rompitratta (ricordiamo che la scala semplice deve superare di un metro l’appoggio per motivi di sicurezza). Necessitano sempre di un appoggio e  l’inclinazione avrà circa 60-70 gradi rispetto al piano di posa della scala o comunque l’altezza dovrà risultare 4 volte la distanza tra i piedi della scala e appoggio.

 

-         Scale doppie: a differenza delle scale semplici perché presentano due coppie di montanti e l’altezza che può raggiungere è minore. Non necessitano di un appoggio, poiché sono quasi autosostenute, anche se in caso di mal utilizzo possono ribaltarsi.

 

-         Ponteggi mobili: chiamati anche trabattelli, si differenziano parecchio dalle scale semplici e doppie. Sono formati da tubi metallici e tavolati tutti prefabbricati. I lavori avvengono stazionando su di un tavolato e dunque risulta subito evidente che a differenza delle scale, i lavori vengono eseguiti con maggior sicurezza e le scale servono solo all’accesso dei vari livelli (infatti i ponteggi mobili possono avere più altezze di lavoro). Le altezze raggiungibili sono 12 metri se posti all’interno di una struttura e 8 metri se posti all’esterno di una struttura. L’altezza inoltre se è minore di 7,5 metri, alla base il lato più corto può essere un quarto dell’altezza, viceversa se l’altezza è maggiore di 7,5 metri, allora il lato più corto della base deve essere almeno un quarto dell’altezza.

 

Vi sono anche altri due tipi di scale facente parte della norma UNI EN 131 e sono:

-         UNI EN 14183: 2004 cioè sgabelli a gradini non più alti di 1 metro

-         UNI 10401: 2004 scale d’appoggio portatili per usi professionali specifici per l’industria

USO DELLA SCALA

Come già detto all’inizio, molti casi di infortunio e morte si sono verificati per la caduta dall’alto. Dunque vogliamo ricordare alcuni punti basilari sul coretto utilizzo della scala portatile.

Prima di salire:

-         Indossare gli adeguati DPI;

-         Controllare che le scale abbiano tutti i sistemi di sicurezza e che siano integri;

-         posizionarla nel giusto modo come riportato sopra;

-         non distrarsi durante la salita e mantenersi sulla linea mediana.

quando si è sopra:

-         fare attenzione al carico ammissibile. Quindi calcolare peso proprio e peso dell’attrezzatura che portiamo con noi;

-         cercare di non sbilanciarsi con il corpo;

-         usare la scala sempre con la faccia rivolti verso di essa.

quando si scende:

-         mantenersi sulla linea mediana con la faccia rivolta verso di essa;

-         non saltare giù per i gradini/pioli;

-         aggrapparsi sempre ai grandi/pioli o montanti.

LA SICUREZZA

La sicurezza è molto importante. Dunque bisogna sempre avere dei buoni accorgimenti. Indossare sempre il caschetto, indossare sempre le imbragature laddove vengono richieste, indossare sempre calzature idonee, utilizzare sempre i guanti per una maggiore presa e indossare sempre un abbigliamento idoneo e dovrà sempre essere usata da un solo operatore alla volta.  Inoltre, durante la manutenzione, controllare sempre che i dispositivi antisdrucciolo, dispositivi di aggancio e dispositivi di apertura non siano rovinati e controllare inoltre che parti della scala come ad esempio pioli, gradini montanti siano integri. Dare priorità ai DPC  poiché se un operaio indossa il caschetto, ma il parapetto non è presente su un ponteggio mobile, l’operaio avrà comunque conseguenze gravi ina seguito ad una caduta. Ma comunque non sottovalutare i DPI poiché è buona norma e coscienza utilizzarli e obbligatori per leggi. Sempre per legge sulla scala deve essere apposta anche la marcatura secondo il D.Lgs 81/08 e la UNI EN 131.

 
Invitiamo a leggere gli articoli della norma di caduta dall’alto della regione Umbria al seguente link:


Nel link seguente troverete altre informazioni utili riguardanti le scale portatili e la loro sicurezza elaborato dall’INAIL:


Al seguente link  le linee guida per l'utilizzo di scale portatili nei cantieri temporanei e mobili: